Lemax Gigi’s French Bakery – Recensione

Si dice che le telefonate più ricorrenti effettuate verso il mezzodì di ogni giorno, siano quelle delle mogli ai mariti per ricordar loro di comprare il pane. Il pane, dopo l’acqua, è il cibo che non manca mai a tavola. Potevamo dunque non dare un panificio agli abitanti del nostro villaggio? Certo, in epoca vittoriana non esistevano i telefoni come oggi: al tempo un bigliettino come pro memoria doveva scottare in tasca, e guai a tornare a casa senza il pane!

Il “Gigi’s French Bakery” è il panificio che abbiamo scelto, dopo una accurata selezione. Sono tutti belli gli edifici natalizi in miniatura, ma bisogna sempre farsi ispirare dalle soggettive emozioni prima di scegliere quello che più ci aggrada.

 lemax christmas village lemax christmas village lemax christmas village

Ambientazione

lemax christmas village

“Gigi’s French Bakery” sta per chiudere

L’edificio è realizzato da Lemax, e appartiene alla collezione del “Caddington”. Sicuramente il tema vittoriano è quello che più gli si addice, per via della sua imponenza ed eleganza. Ma non essendovi personaggi di serie, sta benissimo anche in un tema moderno. A noi piace immaginarlo in una piazza centrale del villaggio, in modo che possa essere valorizzato in tutta la sua maestosità. Non lo inseriremmo in un villaggio di Babbo Natale o di “pan di zenzero”, dal momento che preferiamo non mischiare i “temi”. Ma se amate farlo, date libero sfogo alla vostra fantasia e mandateci qualche foto!

Caratteristiche

lemax christmas village

Le vetrine della “Gigi’s French Bakery”

Del “Lemax Gigi’s French Bakery”, amiamo proprio tutto! Innanzitutto, partendo dall’alto, si può ammirare la tettoia in lastre di zinco, in perfetto stile parigino “Haussmann”, ma di colore verde. Scendendo, impossibile non notare il logo con un simpatico cagnolino con il cappello da fornaio! Più giù, la splendida tenda biancoceleste, che si estende lungo tutto l’edificio. E ancora le due vetrine: una con esposto il pane del giorno, e l’altra con i dolci tipici francesi. E come se non bastasse, due colonne alle estremità frontali dell’edificio, a sorreggere insegna e tenda, che donano uno stile retrò al bellissimo edificio.

Illuminazione

Il “Lemax Gigi’s French Bakery” è dotato di una buona illuminazione, soprattutto per via delle due vetrine. Come potete vedere dalle foto, è impossibile non notarlo al buio. Tuttavia, ben illuminato con anche l’apporto di luci esterne, emergerà ancor di più in tutta la sua bellezza.

Come sempre, i nostri consigli sono frutto di pareri soggettivi. Se siete in possesso di questo pezzo, mandateci le foto con i vostri adattamenti nel vostro villaggio!

 lemax christmas village lemax christmas village lemax christmas village

Alimentazione

lemax christmas villageIl “Gigi’s French Bakery” è illuminato attraverso il “One Light String” (codice Lemax #04167), cioè il caro e vecchio bulbo a molletta, senza interruttore on/off, che assorbe circa 62mA. Il buco nel quale incastrare la molletta, si trova nel retro dell’edificio. Il bulbo è collegato attraverso il cavo elettrico ad una scatoletta per l’alimentazione a batteria (vanno inserite 3 pile AA stilo), dotata di pulsante on/off. Altrimenti è possibile collegare a sua volta la scatoletta ad un adattatore elettrico ed evitare così lo sperpero di batterie: in ogni caso è supportata la corrente a 4,5 V.

Misure

L’edifico, come già accennato, è ben corposo. Lo abbiamo identificato nella categoria degli edifici grandi. Infatti misura 22,30 cm di altezza, 21,40 cm di larghezza e 12,90 cm di profondità.

Video – Lemax Gigi’s French Bakery

Guida per costruire il primo Villaggio